Campionato   sabato 25 novembre 2017

Terza marcatura stagionale per Andrea Di Grazia - Davis Curiale bomber rossazzurro a quota 7 gol (6 nel torneo attuale ed uno in Coppa Italia) - Nono "clean sheet" per Matteo Pisseri

Catania-Akragas 2-0: undicesima vittoria in questo campionato, quinta consecutiva e sesta in casa

Biagianti e compagni, al 2░ posto in classifica con 34 punti in 15 gare, vantano nel girone C: la miglior difesa (9 gol subiti), la miglior differenza reti (+17) ed il maggior numero di vittorie (11)

I rossazzurri conquistano l'undicesimo successo in questo campionato, quinto consecutivo e sesto tra le mura amiche, consolidando la seconda posizione in classifica: la squadra allenata da mister Lucarelli ha raccolto 34 punti in 15 gare e grazie all'affermazione con la compagine agrigentina ha ridotto le distanze dal Lecce, che occupa la vetta a quota 37 dopo aver disputato 16 incontri. Capitan Biagianti, stasera alla duecentesima partita con la maglia del Catania, guida in campo un gruppo capace di toccare vette significative nel girone C: maggior numero di vittorie, miglior difesa (9 gol subiti) e miglior differenza reti (+17). Il 2-0 inflitto all'Akragas Ŕ anche il nono "clean sheet" per Matteo Pisseri, imbattuto per il terzo match consecutivo. In avvio di gara, un guizzo di Longo ed un episodio dubbio in area ospite: Aya atterrato, l'arbitro sorvola. Al 13░, brivido: Gjuci si libera di Lodi e calcia dalla distanza, Pisseri devia sul palo. Al 18░ Semenzato mette in mezzo: la girata di Biagianti si perde sul fondo, non lontana dal palo. Al 19░, Russotto in percussione sulla destra: palla buona per Caccetta che cerca con un suggerimento l'inserimento sul secondo palo, ma i compagni non arrivano in tempo. Al 25░ ci prova Longo: Pisseri si rifugia in corner. Al 30░, dopo un contrasto, Parigi colpisce Bogdan con un calcio ed il direttore di gara estrae il cartellino rosso. Il Catania cresce: Di Grazia prova ad innescare Curiale che non riesce ad intervenire, poi il numero 11 realizza un bel gol inserendosi con tempismo sull'assist dello scatenato Russotto ma la rete Ŕ annullata per un millimetrico off-side. Al 41░, Semenzato lancia Russotto, che offre un altro assist "al bacio" a Curiale: Danese, con affanno, chiude in extremis. Al 47░, punizione di Lodi deviata in corner. Nella ripresa, Curiale e Longo si affacciano per primi in avanti ma dall'11░ in poi Ŕ monologo rossazzurro: sull'angolo di Lodi, Aya e Curiale seminano il panico in area biancazzurra; al 13░ arriva il sospirato e meritato vantaggio: Russotto e Mazzarani vanno in pressing sui difensori avversari, il disimpegno Ŕ conseguentemente forzato e Lodi recupera il pallone cambiando gioco con forza e precisione, la sponda acrobatica di Di Grazia libera Curiale che restituisce la sfera al compagno, bravo a scaraventare in porta al secondo tentativo, di sinistro. Per Andrea Ŕ il terzo gol stagionale.
Al 16░, immediata occasione per il raddoppio: lancio di Bogdan, Curiale rifinisce e Russotto conclude sull'esterno della rete. Al 17░, una grande giocata di Curiale avvia una veloce azione offensiva rossazzurra: Davis ottiene la triangolazione da Di Grazie e batte con freddezza il portiere in uscita, 2-0. Per l'attaccante siciliano nato in Germania Ŕ il sesto centro in questo campionato, settimo nell'arco dell'annata. Al 34░, Curiale va vicino alla conquista del titolo di capocannoniere del girone, colpendo di testa sull'assist di Marchese, ma non inquadra il bersaglio. Nel finale, Pisseri esce bene e neutralizza un insidioso cross basso dalla sinistra. Al triplice fischio, festa con i tifosi: gioia e consapevolezza accompagnano il Catania negli spogliatoi.        
Lunedý pomeriggio, a Torre del Grifo, primo allenamento in vista di Trapani-Catania, in programma venerdý 1░ dicembre alle 20.45 allo stadio "Provinciale" di Erice.

Serie C 2017/18 - Girone C - Sedicesima giornata
Catania-Akragas 2-0
Reti: st 13░ Di Grazia, 17░ Curiale.

Catania (4-3-3): 12 Pisseri; 13 Semenzato (41░st 21 Esposito), 4 Aya (40░st 5 Tedeschi), 26 Bogdan, 15 Marchese; 8 Caccetta, 10 Lodi,  27 Biagianti (12░st 32 Mazzarani); 7 Russotto, 11 Curiale (41░st 29 Ripa), 23 Di Grazia (32░st 17 Bucolo)Allenatore: Lucarelli. A disposizione: 22 Martinez; 33 Lovric, 20 Djordjevic, 19 Manneh; 18 Fornito; 34 Rossetti, 35 Correia.

Akragas (4-4-2): 1 Vono; 6 Mileto, 14 Danese, 3 Russo, 19 Sepe; 10 Longo (42░st 4 Rotulo), 29 Bramati (27░st 17 Saitta), 8 Vicente (45░st 30 Di Salvo), 28 Gjuci (27░st 2 Franchi); 9 Parigi, 11 Salvemini (42░st 24 Moreo). Allenatore: Criaco. A disposizione: 12 Lo Monaco; 13 Ioio, 27 Canale; 5 Caternicchia.

Arbitro: Natilla di Molfetta.
Assistenti: Mittica e Gregorio, entrambi provenienti da Bari.
Ammoniti: Aya e Di Grazia (C), Danese (A).
Espulso Parigi al 30░ del primo tempo. 
Recupero: pt 2'; st 5'.
Report affluenza: 9.342 spettatori (5.202 abbonati, 4.140 muniti di titolo d'accesso per la gara). 
Incasso: 40.420 euro.

Foto Gallery