Campionato   domenica 11 febbraio 2018

I rossazzurri, dopo lo 0-2, lottano e recuperano un punto grazie alle reti di Barisic, al 1░ acuto in questo torneo con la maglia del Catania e 3░ stagionale, e Manneh, al 1░ gol tra i professionisti

Catania-Cosenza 2-2: quarto pareggio stagionale, terzo tra le mura amiche

La squadra guidata da mister Lucarelli occupa il 2░ posto con 49 punti, a sei lunghezze dalla capolista - Miglior difesa (18 gol subiti) e miglior differenza reti (+22)

Catania-Cosenza 2-2: in svantaggio di due reti giÓ al 26░ del primo tempo, i rossazzurri sfoderano una reazione apprezzabile ed evitano la terza sconfitta interna. Per effetto del quarto pareggio stagionale, terzo tra le mura amiche, la squadra guidata da mister Lucarelli scivola a -6 dal Lecce, pur mantenendo la miglior difesa (18 gol subiti in 24 gare) e la miglior differenza reti (+22). Determinante una "falsa partenza", che ha costretto la squadra dell'Elefante ad una lunga e generosa rincorsa, con il gol del pareggio maturato proprio sui titoli di coda del match, al tira delle somme troppo tardi per completare una rimonta che non sarebbe stata immeritata, alla luce del numero di occasioni costruite nell'arco della gara. In avvio, Bruccini conclude a lato dopo una sponda di Mungo; la replica Ŕ affidata ad una rapida combinazione Rizzo-Barisic-Mazzarani con la girata di quest'ultimo deviata in angolo da Saracco. Al 18░, black-out: Mungo recupera palla a centrocampo ed avanza senza incontrare avversario fino al limite, concludendo con forza e precisione sul primo palo e superando Pisseri. Reazione immediata, al 23░ due ottime occasioni per l'1-1, entrambe create da Lodi, dalla bandierina, ed in rapida successione: Saracco spedisce oltre la traversa il colpo di testa di Aya, Barisic non trova la porta per un'inezia. Al 25░, azione simile a quella della prima rete cosentina: Tedeschi costretto al fallo per arginare Mungo, la punizione di Bruccini supera Pisseri sul suo palo ed Ŕ 0-2. Il Catania mostra orgoglio e carattere, dimezzando giÓ al 29░ il passivo: Rizzo premia l'ottimo movimento senza palla di Barisic, che con un potente destro sul primo palo piega le mani di Saracco e sigla il suo terzo gol in questo campionato, primo stagionale con la maglia del Catania. La gara Ŕ combattuta: protagonisti Barisic, con un forte tiro "murato", D'Orazio con un'insidiosa punizione a lato, Pisseri con un'uscita risolutiva nel cuore dell'area rossazzurra, Trovato con un destro insidiosissimo e Porcino, che esalta i riflessi di Saracco con una conclusione "sporca" al volo. Nei primi minuti della ripresa, dopo una chiusura di Aya, Bruccini e Baclet impegnano Pisseri per due volte in pochi secondi, poi sale in cattedra il Catania, spingendo con convinzione. Al 10░, Lodi per Curiale: la battuta del centravanti non inquadra la porta; al 15░, tambureggiante assalto ed inserimento di Aya, palla fuori d'un soffio; al 29░, violento sinistro di Di Grazia e Saracco ancora protagonista; al 37░ Brodic, in campo da quattro minuti per la prima volta con la maglia del Catania, Ŕ al posto giusto nel momento giusto e gira in porta con immediatezza ma Saracco si oppone. Dopo un colpa di testa di Okereke sugli sviluppi di un calcio d'angolo, matura finalmente il sospirato 2-2: corner di Di Grazia, sponda intelligente di Ripa in direzione del secondo palo, sbuca Kalifa Manneh e con una "zampata" perfetta firma il suo primo gol tra i professionisti. L'esterno africano Ŕ il sedicesimo rossazzurro a segno in questo campionato, diciannovesimo nell'arco della stagione. Con il cuore e dando il massimo fino alla fine, il Catania evita la sconfitta.     

Martedý 13 febbraio alle 14.30, a Torre del Grifo, primo allenamento in vista di Monopoli-Catania, in programma domenica 18 febbraio alle 16.30 allo stadio "Veneziani".

Serie C 2017/18 - Girone C - Venticinquesima giornata
Catania-Cosenza 2-2
Reti: pt 17░ Mungo, 26░ Bruccini, 29░ Barisic; st 43░ Manneh.

Catania (3-5-2): 12 Pisseri; 4 Aya, 5 Tedeschi, 26 Bogdan; 9 Barisic (33░st 14 Brodic), 6 Rizzo, 10 Lodi, 18 Fornito (8░st 29 Ripa), 8 Porcino (23░st 15 Marchese); 11 Curiale (23░st 19 Manneh), 32 Mazzarani (23░st 23 Di Grazia)Allenatore: Lucarelli. A disposizione: 22 Martinez; 21 Esposito, 13 Semenzato, 16 Blondett; 27 Biagianti, 17 Bucolo.

Cosenza (3-5-2): 22 Saracco; 5 Idda, 31 Dermaku, 29 Pascali; 2 Corsi, 21 Bruccini, 6 Palmiero (14░st 26 Loviso), 20 Trovato, 30 D'Orazio (45░st 10 Ramos); 7 Mungo (14░st 14 Okereke), 16 Baclet (24░st 25 Tutino). Allenatore: Braglia. A disposizione: 1 Zommers; 15 Boniotti, 13 Pasqualoni, 33 Camigliano; 36 Braglia.

Arbitro: Sozza di Seregno.
Assistenti: Marchi di Bologna e Saccenti di Modena.
Ammoniti: Bogdan e Tedeschi (CT), Okereke, Palmiero, Saracco e Tutino (CS).
Recupero: pt 1'; st 4'.
Report affluenza: 9.192 spettatori (5.202 abbonati, 3.990 muniti di titolo d'accesso per la gara). 
Incasso: 37.400 euro.


Foto Gallery